cornice

Edizione 2016

Giornata del Giardino 2016: 9 e 10 Aprile 2016

Tema: Tra panorama e paesaggio: interpretazioni

 

 


 
GARDEN CLUB AREZZO
 
Martedì 12 aprile - Gita in Val D’Orcia
La Val D’Orcia offre splendidi panorami e interessanti città di origine medievale da visitare, ed è una delle più belle vallate dei nostri dintorni. La Valle è un importante parco naturale riconosciuto dal 2004 Patrimonio Mondiale dell’Umanità, per lo stato di conservazione eccellente del panorama.
 
Sabato 16 aprile - Circolo artistico ore 16,30
Conferenza aperta alla cittadinanza “Rappresentazione del paesaggio nella pittura e nella scultura nel territorio aretino dal Rinascimento all’epoca contemporanea” ,
Relatore Dott.ssa Liletta Fornasari, colta e apprezzata storica dell’arte past President Del Garden Club Arezzo.

 

 


 
GARDEN CLUB PERUGIA
 
Sabato 9 aprile 2016, ore 10,00 Palazzina Valitutti
 
"UN NUOVO DIALOGO SUL PAESAGGIO dalle trasformazioni del passato alle sfide per il futuro"
 
Il tema dato per questo anno dall’UGAI ai club aderenti è “Tra panorama e paesaggio: interpretazioni”, Il Garden Club Perugia ha ritenuto organizza re la sua XIII Giornata Nazionale del Giardino con una Tavola rotonda a più voci che coinvolga diversi esperti del paesaggio e che comunque punti anche sulle novità in materia di pianificazione e progettazione, cercando di proporre qualcosa di diverso per riflettere sull’importanza della salvaguardia, della gestione e pianificazione del paesaggio, per il futuro del territorio e delle comunità che lo abitano. 
 
ore 10,00
Giuseppina Massi Benedetti, Presidente Garden Club Perugia 
Giovanni Paciullo, Rettore Università per Stranieri 
 
ore 10,15
"Le regole della trasformazione del paesaggio"
Biagio Guccione, Presidente Corso di laurea in Architettura del Paesaggio, Università di Firenze 
 
ore 10,45 TAVOLA ROTONDA 
Fabio Bianconi, Docente Dipartimento Ingegneria Civile e Ambientale, Università di Perugia 
Diego Zurli, Direttore Area Governo del Territorio e Paesaggio, Regione Umbria 
Angelo Paladino, Presidente Osservatorio Europeo del Paesaggio 
Andrea Pochini, Architetto paesaggista 
Andrea Sisti, Presidente Consiglio Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali 
Moderatrice, Gabriella Agnusdei Consigliere Garden Club Perugia 
 
ore 11,45 Dibattito ed interventi programmati 
 
ore 12,15 Conclusioni

 

 


 
GARDEN CLUB CASERTA
 
Sabato 9 aprile 
Capua, promenade alla Corte dei Longobardi e visita alle chiese; sosta al laboratorio creativo dell’artista Roberto Branco sul tema delle MADRI, sorseggiando un tè ai petali di rose; tappa alla “MASSERIA GIO’ SOLE” per un lunch-degustazione con prodotti dell’orto; e per finire passeggiata “en plein air” nella splendida tenuta alla ricerca di curiosità botaniche.

 


 
GARDEN CLUB CATANZARO
 
Sabato 9 aprile 2015
 
Tra panorama e paesaggio. Interpretazioni, tema nazionale suggerito dall’UGAI per la XIII Giornata Nazionale del Giardino, ben attagliandosi alla condivisione con enti pubblici e privati, continua ad essere campo d’indagine ambientale anche per le giovani platee della scuola.
Tratti di territorio limitrofi al Comune di Catanzaro, percorsi e studiati nella loro tessitura storica, geografica, antropica ed estetica, hanno permesso di raccogliere e aggiungere, alle proprie, conoscenze botaniche e agronomiche. Diventati spaccati naturalistici di grande portata e valenza ambientale ancorché emozionale, fissati dall’obiettivo fotografico tra quinte verdi, i paesaggi e panorami proposti quale sintesi finale di questa indagine ambientale invitano alla riflessione e si palesano per essere attraversati, tutelati, tramandati . 
"Indagine ambientale per immagini a Catanzaro e dintorni"
 
Parco della Biodiversità Mediterranea - Sala delle Conferenze del MUSMI
 
Ore 9.30 Raduno dei partecipanti 
 
Ore 10.00
Sala delle Conferenze del MUSMI
Rosetta Alberto responsabile del Parco della Biodiversità Mediterranea e del MUSMI accoglie studenti, associa , cittadinanza, relatori, autorità aprendo i lavori del convegno-studio. 
 
Ore 10.10
Mariangela Be ni Ferrari, presidente del Garden Club La Zagara nonché vice presidente nazionale dell’UGAI - coadiuvata dal pensiero dei legali rappresentan partner nel proge o, Francesca Bianco, Loredana Cannistrà, Nicola Cucci, Elena De Filippis – introduce il tema della XIII Giornata del giardino: Tra panorama e paesaggio. Interpretazioni. 
 
Ore 10.30
Ludovico Pollastro agronomo-paesaggista, ex presidente del Garden Club di Taranto presenta: Differenza di vedute. Soggettvità e oggettività tra esperienza, emozione e cultura. 
 
Ore 11.10
Alunni della scuola Primaria Laura D’Errico presentano l’indagine Panorama e paesaggio orticolo, vissuta tra l’Orto didattico F.Todaro e Orto di famiglia di San Floro.
 
Ore 11.20
Allievi della scuola Secondaria di I grado Lampasi-Todaro presentano l’indagine Paesaggio e panorama tra terra ed acqua, condotta nei territori di San Floro e Roccelletta di Borgia. 
 
Ore 11.30
Studenti del Liceo-Ginnasio P. Galluppi presentano l’indagine Sulle orme del Grand Tour il nostro viaggio tra panorami e paesaggi agrario-rurali condotta nella “regione” del Marchesato tra Cutro e Santa Severina. 
 
Ore 11.50
La parola allo Staff degli esperti che hanno concorso alla buona riuscita dell’indagine ambientale: agronomi Giuseppe Garcea, Carmine Lupia e Giuseppe Ranieli; dei referenti del progetto di Educazione Ambientale: professori Sabrina Bronzino, Margherita Toraldo e Sergio Riccio; del fondatore di Orti di famiglia: Stefano Caccavari, sponsor dell’orto didattico creato nel Giardino Botanico F. Todaro. 
 
Ore 12.30
Inaugurazione della mostra fotografica: Quinte verdi tra terra e cielo e passeggiata commentata tra gli scatti di Peppino Sala, dei Soci Garden, degli studenti dell’Istituto Comprensivo Mater Domini e del Liceo-Ginnasio P. Galluppi. 
 
Si ringraziano l’ingegnere Nicola Cucci, del Corpo Forestale dello Stato-Uffcio Biodiversità, per il continuo e fattivo lavoro di messa in valore del Giardino Botanico Francesco Todaro, e il dottore Filippo Capellupo, presidente della Pro-Loco di Catanzaro, per il concreto aiuto che ha permesso la realizzazione della mostra fotografica: Quinte verdi tra terra e cielo.

 

 


 
GARDEN CLUB MESSINA
 
Il paesaggio al quale abbiamo rivolto la nostra attenzione, nell’ambito del panorama cittadino, è quello della Piazza Bellini dalla quale si accede alla Sala Laudano. L’intervento del Garden Club di Messina viene  effettuato  sul terrapieno realizzato per mascherare centraline di impianti vari posti a servizio del teatro Vittorio Emanuele.
 
Il progetto prevede l’impiego di due differenti varietà di Lantana sellowiana (a fiore viola e bianco), cespugli di Hibiscus rosa sinensis (fiore rosso) e di Carissa grandiflora.(bel fogliame persistente e fiori bianchi).
 
La Giornata vedrà la consegna dell’aiuola alla città, alla presenza delle Autorità e, come sempre, verrà coinvolta la cittadinanza. L’indicazione della data e la conferma dell’orario, previsto per le ore 11.00, vi saranno  comunque comunicati in tempo utile.

 


 
GARDEN CLUB FERRARA
 
Il Garden Club Ferrara propone per questa giornata la propria  "interpretazione" : "Manutenzione dello sguardo: rivisitazione di luoghi, pensieri  e memorie ferraresi".  
 
La celebrazione del nostro Club si articola in tre interventi:
 
GIOVEDÌ - 14 APRILE 2016  - ORE 16,30 - AUDITORIUM DELLA BIBLIOTECA BASSANI- (VIA GROSOLI, 42 BARCO)
Giovanna Mattioli: "Cinema come storia di un luogo. Ferrara e il suo territorio". Con proiezioni di spezzoni di film (Bassani, Visconti, Vancini.) - Viaggio cinematografico lungo argini e anse del Po alla ricerca della poesia del fiume: “il cinema italiano nacque sull’Arno, si spostò a Roma lungo il Tevere, poi approdò in un ruvido paesaggio, tra gli uomini del Po che - scrisse Zavattini - lo indossano come un vestito" 
 
SABATO 16 APRILE 2016 - ORE 10.30
Il ‘cammino’ del Bosco  Claudio Abbado verso un paesaggio: le essenze vegetali, il loro habitat, il dialogo con l’ambiente umano circostante.  - "Il Barco- Un paesaggio ferrarese fra passato e contemporaneità. Dal territorio di caccia degli Estensi al "Bosco in città Claudio Abbado"
Con Francesco Scafuri, Roberta Fusari, Aldo Modonesi, Filippo Piccoli, Manfredi Patitucci e Giulia Vullo che illustrano la storia del luogo, le caratteristiche botaniche e le finalità di sostenibilità ambientale che il boschetto persegue e il particolare significato di "memoria” che ad esso è affidata. Passeggiata conclusiva fra gli alberi e gli arbusti del giovane bosco.
 
GIOVEDÌ 19 MAGGIO 2016
"Dalla 'prospettiva' verso i panorami e i paesaggi del delta del Po: visita del Giardino Botanico di Porto Caleri”
Accompagnati da Filippo Piccoli e Monica Pavani. Passeggiata nel paesaggio fluviale, tra le "zone umide" e le complesse stratificazioni del delta del Po, spettacolo sempre inedito e di prezioso valore ambientale.

 

 


 
GARDEN CLUB ROMA GIARDINO ROMANO
 
Sabato 9 aprile 
Festeggeremo la Giornata Nazionale del Giardino, ammirando la ripresa vegetativa "dell'ARBORETUM" dell'Appia Antica.
Ospiti della dott.ssa Rita Paris, Direttore archeologico per l'Appia Antica e Museo Nazionale Roma.
 
Appuntamento ore 11.00 a Villa Capo di Bove. Via Appia Antica 222.
Seguirà un rinfresco offerto dal Giardino Romano. Pullman in partenza alle ore 10.00 da piazza Apollodoro.

 

 


 
GARDEN CLUB LECCE
 
Nell’ambito della XIII Giornata Nazionale U.G.A.I. del Giardino il Garden Club Lecce svilupperà il tema scelto in due momenti distinti di “Itinerario Rosa”.
 
3 APRILE 2016
Ore 9.00
Partenza da Piazza Partigiani con pullman privato per raggiungere il giardino chiamato Tre Pietre, dal toponimo della contrada rurale di Galatone dove l’agronomo paesaggista Bruno Vaglio ha realizzato uno spazio incantato, racchiuso da muri, nel tempo riconvertito in macchia mediterranea. Il paesaggista francese Gilles Clement, visitandolo, lo ha definito “un esempio di moderna manutenzione ecologica ed il risultato di una grande conoscenza del mondo vegetale e di una grande economia di mezzi e di manutenzione”. Sono state utilizzate infatti piantine molto giovani, secondo le regole dell’aridocoltura, o xerolandscaping, che crescono nel rispetto del risparmio idrico. Non vengono utilizzati pesticidi, concimi di sintesi, macchine a motore.
Proseguiremo per il parco naturale di Porto Selvaggio, un meraviglioso ecotopo in cui storia naturale e umana si fondono a ricreare un paesaggio unico e irripetibile. Sosteremo presso Torre dall’Alto (XVI sec.) per ammirare l’incantevole e vasto panorama.
 
Ore 13.00
Arrivo a “Cenate Vecchie” (luogo di villeggiatura della nobiltà neretina) dove, in contrada Masseria Masserei, saremo ricevuti dagli amici Roberto e Gena Castaldi nella loro residenza estiva. Consumeremo qui un lunch-buffet a cura della padrona di casa.
Nel pomeriggio passeggiata nei dintorni e visita del giardino di Villa del Prete dalla raffinata facciata di gusto floreale (XX sec.), accolti dalla nostra amica Adelina Pignataro, nonché dei giardini di Villa “La Riggia” (‘700) dei sigg. Sangiovanni-D’Ambrosio e di Villa “La Fragna” di Benedetta Giulio.
Rientro a Lecce nel tardo pomeriggio.
 
10 APRILE 2016
Ore 17.30 – Presso il Giardino del Conservatorio Sant’Anna , Via S.Maria del Paradiso, sotto le fronde del Ficus Magnolioides, “Paesaggi Poetici” di Aldo Augieri, attore e regista: “Incontro laboratoriale intorno alla vocalità del testo”.

 

 


 
GARDEN CLUB LA SPEZIA
 
SABATO 9 APRILE – ORE 11,00 MUSEO LIA 
 
...la definizione di panorama penso possa esplicarsi in poche definizioni: veduta complessiva di un paesaggio, rassegna o esposizione più o meno completa di fenomeni e di aspetti caratteristici di una situazione e forse poche altre. Molteplici di più sono invece le definizioni di paesaggio che mi vengono in mente: l’insieme delle cose e delle relazioni fra di essi; il risultato dell’evoluzione della natura e dell’azione dell’Uomo; l’insieme delle forme e delle relazioni fra di esse, e forse altre ancora. 
Per noi è l’aspetto visibile ma assolutamente personale di ciò che ci circonda. Per questo abbiamo pensato che la similitudine tra gli ammalati di SLA e gli alberi, immobili, ma vivi così come anche il cielo verso cui tendono i loro rami a dare idea della speranza di vita, fosse quanto di più significativo per la celebrazione della XIII Giornata del Giardino. 
Con grande gioia abbiamo accettato con il Museo Lia l’offerta dell’ Associazione Ursla di ospitare e promuovere la mostra itinerante “Muoviamoci” costituta da trentasei foto di alberi in bianco e nero, correlate da altrettante poesie o racconti ad essi ispirati.
Il tema portante della mostra, gli alberi e il cielo si intrecciano in una visione multimediale che potrà coinvolgere appassionati di fotografia lettura e musica. La mostra sarà aperta dal 9 al 30 aprile. 
 
Il 9 APRILE inaugureremo celebrando la nostra giornata ritrovandoci alle 11.00 al Museo Lia dove, il dottor Andrea Marmori e il dottor Roberto Besana, autore con Cristiano Vassalli delle foto, illustreranno gli scopi e le finalità e potranno rispondere ad eventuali quesiti. 
La partecipazione dell’Amministrazione Comunale sarà assicurata dalla presenza del Vice Sindaco Arch. Cristiano Ruggia.
 Seguirà breve aperitivo confezionato per noi dallo chef Besana.
Le tre settimane successive saranno scandite ognuna da un evento rispettivamente: 
- Il 13 APRILE alle ore 18.00 incontro con gli autori dei brani letti da importanti artisti nel campo del teatro e del doppiaggio. 
- Il 19 APRILE alle ore 17.30 serata musicale con gli allievi del Conservatorio Giacomo Puccini della Spezia che allieteranno la visione delle foto. 
- Il 30 APRILE ore 11.00 finissage di eccezione con la partecipazione della dottoressa Letizia Mazzini autorità assoluta nella ricerca per la cura della SLA, tra l’altro autore del primo protocollo di cura della stessa, con una conferenza dal titolo: “SLA: update sulla ricerca”. Seguirà un aperitivo. 
Siamo certi che un’offerta così ampia e varia potrà raggiungere il più vasto e variegato pubblico, ma soprattutto i soci che non si esimeranno da una o più visite,testimoniando una partecipazione sempre attenta all’ambiente e al sociale. 

 

 


 
GARDEN CLUB TORINO FLORITALIA
 
Giovedì 7 ore 17 Orto Botanico Aula Magna
 
IL PAESAGGIO VITIVINICOLO PIEMONTESE PATRIMONIO DELL’UMANITÀ: LAND ART E PROGETTI DI VALORIZZAZIONE 
Paola Gullino Dipartimento Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari 
Laura Botto Chiarlo Associazione Parco Artistico Orme su La Court

 


 
GARDEN CLUB TAORMINA
 
Sabato 9 Aprile 2016
 
"NEL VERDE LA SPERANZA, NEI MEDICI LA CERTEZZA"
 
È provato che piante e fiori aiutano i malati di tumore, ecco perché il GARDEN CLUB ha pensato di rinnovare la sala d'attesa del sesto piano dell'ospedale Sirina di Taormina, proprio del reparto oncologico. 
 
Questo lavoro è stato ideato e sarà pronto per la XIII GIORNATA NAZIONALE DEL GIARDINO, che si svolge in ogni città d'Italia.
 
Su Progetto del Botanico Paesaggista Dottore Giovanni Bonasera, direttore dei lavori, Sabato 9 Aprile 2016, il Garden Club Taormina donerà questa sala ristrutturata al reparto oncologico, augurandoci che riuscirà a rendere più sereno e distensivo il periodo di degenza di chi lì si troverà .
 
Per l'occasione sarà presente il Primario, Professore Ferraù con la sua equipe, il Sindaco Dottore Eligio Giardina e gli assessori di Taormina, e tutti i ricoverati.

 

 


 
GARDEN CLUB MONZA
 
Sabato 9 aprile ore 10     
Visita del Giardino di Villa Archinto Pennati a Monza 
Vasto parco paesaggistico che circonda la villa progettata da Luigi Canonica nel 1840, caratterizzato da un’impostazione di giardino all’inglese con al suo interno un laghetto,  una torre neomedioevale, alcune serre, un tempietto ed una roggia, il cui disegno è rimasto quasi identico a quello originario. Confina con il Lambro e con il Parco della Villa Reale
 
Sabato 16 aprile ore 10
Visita del Giardino di Villa Casana a Novedrate 
Giardino di villa patronale del 1700, con giardino all’italiana convertito poi all’inglese. All’interno aree boschive e torrenti oltre a numerosi alberi di interesse storico.
 
Esempi di giardini che diventano paesaggio integrandosi con il verde circostante, nell’ambito della cultura ottocentesca del giardino che ha portato all’invenzione di un paesaggio lombardo.

 

 


 
GARDEN CLUB MODENA
 
Domenica 10 aprile 2016 
“Alla scoperta del paesaggio agrario della pianura modenese.
Itinerario ciclabile storico-ambientale da Modena a Villa Sorra”
 
Un ciclo-percorso nel territorio circostante al complesso Sorra illustrato da Eraldo Antonini, agronomo e storico del paesaggio, in collaborazione con Garden Club Modena, per leggere i segni presenti nel paesaggio agrario che hanno caratterizzato le attività antropiche nei secoli passati: la regimazione e lo sfruttamento delle acque, le sistemazioni idraulico-agrarie e le relative coltivazioni, le infrastrutture per la trasformazione e conservazione dei prodotti agricoli.
 
Programma

 
ore 9
Ritrovo al Palazzo dei Musei, L.go Porta S. Agostino, Modena
 

ore 9.15
Partenza (itinerario da via Nonantolana, ponte di Navicello)

 
ore 10.30
Arrivo a Villa Sorra e introduzione alla visita

 
ore 11
Inizio del percorso con visita al mulino del castello Malvasia di Panzano

 
ore 12
Ritrovo al punto di ristoro-scuderie e pranzo (possibilità di usufruire del “cestino” a € 6, previa prenotazione)

 
ore 14.30
Rientro

 
ore 17
Arrivo previsto a Modena
Percorso totale 40 km circa, andata e ritorno.
Con il supporto di Federazione Italiana Amici della Bicicletta
 
Nel pomeriggio verrà effettuato un secondo ciclotour guidato lungo lo stesso percorso con inizio alle ore 15.30.
 Sarà disponibile anche un servizio di noleggio biciclette che resterà attivo a Villa Sorra per tutto il periodo estivo nei giorni festivi.

 


 
GARDEN CLUB BIELLA
 
Nell'ambito della XIII Giornata del Giardino UGAI il Garden Club Biella e l'Oasi Zegna propongono una preapertura eccezionale il 6 maggio alle ore 14.30 con ritrovo a Casa Zegna a Trivero, per raggiungere la mostra temporanea (7 maggio-1 luglio) "Pietro Porcinai a Trivero. Giardini e paesaggio tra pubblico e privato" in un trionfo di rododendri e azalee. Seguirà la presentazione di Pietro Porcinai a cura di Elena Accati, illustre Socia Onoraria del nostro culb.
Sarà possibile organizzare una gita per visitare questi luoghi stupendi.